ARCHEOGUIDE
un sistema finanziato dalla UE che permetterà di vedere dal 28 Giugno 2001 le ricostruzioni tridimensionali dei siti archeologici direttamente sul posto.

 

ARCHEOGUIDE IST-1999-11306

Altri Links:

L’Augmented Reality al

Documenti:

 


Il tempio di Hera a Olimpia

 

 

 

 

ARCHEOGUIDE (Augmented Reality based Cultural Heritage On-site GUIDE) è un  sistema basato sulla “Augmented Reality” che darà la possibilità di osservare i monumenti nei siti archeologici con sovrapposizione della ricostruzione degli stessi. Il sistema potrà essere usato come una guida personalizzata in grado di fornire informazioni multimediali ai visitatori adattandosi alle loro caratteristiche e adeguando la visione  alla posizione del visitatore rispetto ai monumenti.

Tale sistema si avvale della fusione di tecniche sperimentate in diversi campi utilizzando un sistema ibrido di orientamento e di posizionamento per generare rappresentazioni virtuali sovrapposte alla realtà con sistemi avanzati di rendering su modelli 3D tramite VRML, mentre il collegamento della periferica verrà realizzato tramite tecniche avanzate di Wireless Lan.

 Il progetto è in corso di realizzazione da parte un consorzio di organizzazioni Europee:

- Intracom, leader nel settore telecomunicazioni in Grecia
- Fraunhofer Institute, leader europeo nel settore della realtà virtuale con le sue affiliate in Germania Zentrum für Graphische Datenverarbeitunge il Centro de Computação Gráfica in Portogallo
- A&C2000 una società del Gruppo Insirio in Italia
- Post Reality una società multimediale greca
- Ministero della Cultura greco

usufruendo di un finanziamento nel programma quadro EU IST (IST-1999-11306). 

   
 
 

Il primo sito archeologico dove verrà sperimentato è l’antica Olimpia in Grecia dove si sono avviati i primi tests per avere il sistema completamente funzionante in occasioni delle prossime Olimpiadi di Atene del 2004.

 Il sistema, di tipo informatico multi-utente, funzionerà nel seguente modo:

I visitatori, all' arrivo sul luogo, saranno dotati di un' unità mobile (MU, Mobile Unit) cioè un wearable computer (computer portatile) che include un see-trough Head Mounted Display (un visore da indossare come un paio di occhiali contenente una videocamera e un altoparlante).

Basterà fornire un profilo utente relativo ai propri interessi e alle proprie conoscenze, e facoltativamente si potrà scegliere un percorso da seguire tra un insieme di percorsi già predefiniti. Il sistema allora li guiderà attraverso il luogo, fungendo da sussidio intelligente personale e fornendo in tempo reale le informazioni  audiovisive relative alla posizione del momento filtrate in funzione del profilo personale impostato dal visitatore. 

 

Ma la vera novità introdotta è che il sistema visualizzerà tramite rendering le immagini dei modelli 3D dei monumenti ricostruiti  e li visualizzerà all’utente  in sovrapposizione alla realtà.

 

Augmented Reality”, realtà aumentata.

 

Il corretto posizionamento dei modelli virtuali e la gestione delle possibili occlusioni richiede dei particolari sistemi di inseguimento, orientamento e posizionamento del punto di vista dell’osservatore ottenuto con le tecniche più avanzate tra le quali quelle satellitari di posizionamento GPS. Utilizzando una sorta di comportamento adeguabile e intelligente del sistema, il percorso del visitatore potrà essere adattato per abbinare il più possibile i suoi interessi. Lo stesso sistema potrà essere utilizzato da studiosi dei monumenti per visualizzare ed analizzare direttamente sul posto e osservando l’oggetto, le anastilosi e le ricostruzioni ipotizzabili secondo le varie interpretazioni.

 

 

 

 

 

 

 

     
Riferimenti:

ARCHEOGUIDE IST-1999-11306 “Augmented Reality-based Cultural Heritage On-site Guide”
http://www.cordis.lu/ist/projects/99-11306.htm - http://archeoguide.intranet.gr

Contatti:
Grecia:
INTRACOM: Nicos Ioannidis
nioa@intranet.gr (+30 1 6860349)
Italia:
A&C2000: Renzo Carlucci
rcarlucci@aec2000.eu (+39 06 62279431)
Germania:
ZGDV: Michael Schneider,
Michael.Schnaider@zgdv.de  (+49 6151 155 677)
IGD:Stefan Müller,
Stefan.Mueller@igd.fhg.de (+49 6151 155188)
Portogallo:
CCG: Louis Almeida,
Luis.Almeida@ccg.pt  (+351 239 480 900)

 

 
 

Ritorna alla Home Page di A&C2000

 
 

Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2002 - Copyright 2001 - A&C2000 s.r.l.